La località in cui si trova la spiaggia prende il nome dal fiume Chiarone che nasce dal monte Cardello (m 319) per poi sfociare nel mar Tirreno alla Graticciaia.

La spiaggia è lunga oltre 8 chilometri e si estende tra la foce del Chiarone e Macchiatonda e fa da barriera al Lago di Burano, riserva faunistica del WWF.

Soffice sabbia e acqua cristallina: quando il mare non è mosso, è limpido come fosse in prossimità degli scogli ed il fondale non è né da secca né subito profondo.
L’arenile è selvaggio e incontaminato.

In questa cornice incontaminata, lo stabilimento Ultima Spiaggia offre un’atmosfera piacevole e rilassata.

L’attenzione e la cura dei dettagli, l’organizzazione dei servizi di giorno e degli eventi la sera, la gentilezza del personale rendono l’Ultima Spiaggia la location ideale per trascorrere piacevoli giornate e notti indimenticabili.

IMG_4468

L’ultima spiaggia è inoltre tra le prime dieci spiagge della Toscana consigliata dalla “guida blu” di Lega Ambiente per il 2006 e per il 2010.
Primo comune nel 2007 riconfermato nel 2008.